La rabbia è un’emozione normale e sana, ma se non controllata può diventare distruttiva, influenzando negativamente i rapporti interpersonali o, più in generale, la qualità della propria vita. Ma anche reprimere la rabbia può essere dannoso: essa si manifesta poi con numerosi sintomi e comporta conflitti psicologici. In realtà la spinta aggressiva, se ben canalizzata, è qualcosa di assai funzionale al benessere della persona, in quanto permette di raggiungere i propri obiettivi con grinta e assertività. Attraverso un percorso psicologico è possibile trasformare la rabbia distruttiva in rabbia costruttiva: ciò permette di concepire questa emozione non come un limite, ma come una potenzialità, nella misura in cui si ha la carica necessaria per raggiungere un obiettivo e far fronte a un proprio bisogno.

Date un’occhiata al seguente articolo in cui se ne parla, tratto da psiche.org. Voi cosa ne pensate?
http://psiche.org/articoli/aggressivita-gestire-listinto-difficile/